ECOMOTORE DI RICERCA

martedì 23 febbraio 2010

Energie rinnovabili nel decreto Milleproroghe

Energie rinnovabili. Come al solito i nostri politici predicano bene e razzolano male. E anche le tematiche ambientali, l'ecosostenibilità e la promozione di fonti alternative per il nostro bisogno energetico vanno, almeno in parte, a farsi friggere.
Perchè tanto qualunquismo, condito da populismo da bar sport?
Per un fatto semplice e assolutamente univoco nella sua interpretazione. Nel maxi-emendamento relativo al Dl 194/2009, meglio conosciuto come decreto Milleproroghe, i nostri governanti hanno introdotto una nuova proroga (fino al gennaio 2011) all'obbligo di introduzione di specifici regolamenti comunali che disciplinino l'utilizzo di energie rinnovabili nelle nuove costruzioni.
L'obbligo di introduzione di tali regolamenti è stato introdotto dalla Finanziaria 2008 (art. 1 comma289) per adempiere e rispettare normative europee da noi sottoscritte.
Una pessima figura, sanzioni da pagare e un bel freno a mano alla nostra green economy. Viva l'Italia!